Attività di Base: Ball Mastery, Contesa della seconda palla e 1 contro 1

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attività di Base: Ball Mastery, Contesa della seconda palla e 1 contro 1

Nell’articolo di oggi vediamo l’aggiornamento di una proposta pubblicata per la prima volta su Ideacalcio nel 2012 e che avevo portato sul campo più di tre anni fa con un gruppo di Pulcini all’ultimo anno; l’esercitazione è rivolta alle categorie dell’attività di base.

L’obiettivo è quello di allenare il dominio dell’attrezzo a terra (palla) prima di una situazione di 1 contro 1.

Formiamo due squadre. Due allievi si posizionano col pallone dentro a due quadrati 5×5 posti agli angoli opposti del campo di gioco. Al via dell’allenatore i due giocatori cominceranno ad eseguire una guida della palla con rapidi e brevi tocchi di palla, con l’obiettivo di eseguire il maggior numero di entra ed esci sullo stesso lato (si entra su un lato e si esce sullo stesso, in pratica si eseguiranno dei cambi di senso di 180°) sulle quattro porticine poste in ordine sparso.

Rosso e blu continueranno l’esercizio fintanto che l’allenatore con uno o due fischi indicherà in quale porta ottenere il punto.

Allenamento Scuola calcio Dominio cambi di direzione Sviluppo capac. percettive 1v1

Entrambi i giocatori abbandonano il proprio pallone e corrono a contendersi quello al centro del campo per poi:

  • portare palla a meta in una delle due porticine in caso di un fischio
  • segnare in una delle altre due porticine in caso di due fischi

Nel frattempo, appena i due giocatori corrono al centro del campo, i successivi allievi in fila cominciano l’esercizio. 

VARIANTI

  • possiamo sostituire le porticine con dei paletti in cui eseguire delle finte in spazi ristretti
  • nel quadrato centrale possiamo lavorare solo per il gol. Collochiamo quattro porticine per il gol. Ogni allievo avrà due porticine da difendere e da attaccare. Obbligo di eseguire almeno un finta/dribbling/cambio di direzione prima di poter segnare
  • al fischio dell’allenatore i due giocatori si portano al centro del quadrato in guida della palla. Calciano nella porticina avversaria (per il gol) o poi si contendono la sfera nel mezzo
  • per ridurre i tempi morti possiamo collocare due giocatori per quadrato che svolgono la prima parte dell’esercizio contemporaneamente. Quindi non solo rapidi e frequenti tocchi, ma anche facendo attenzione a non scontrarsi con il compagno. Al fischio esce il primo giocatore ed entra il successivo.
  • possiamo cambiare il tipo di stimolo. Invece di utilizzare il fischio (canale uditivo) l’istruttore alzerà una casacca colorata (canale visivo) e i 2 colori vengono abbinati precedentemente ad una o all’altra tipo di porticina (es. colore giallo si segna, colore rosso si porta a meta).

 

Credit Immagine: https://www.pinterest.it

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply