Esercizio Integrato: guida della palla e Rapidità, 1 contro 1

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Esercizio Integrato: guida della palla e Rapidità, 1 contro 1

Nell’articolo di oggi vediamo una proposta pubblicata per la prima volta su Ideacalcio nel 2012 e che avevo portato sul campo con una squadra di Pulcini e che può essere rivolta anche a quella Esordienti.

Si tratta di un esercizio integrato che coniuga obiettivi tecnici (conduzione, dribbling, passaggio-tiro), tattici (situazione di 1c1) e fisici (rapidità e coordinazione).

Si predispongono due file o due squadre, a seconda che si voglia impostare o meno l’esercitazione sotto forma di competizione a squadre. Palloni necessari almeno quattro.
I primi due allievi di ogni squadra sono in possesso della palla mentre i restanti sono in attesa del pallone dietro le porticine laterali.

Al via dell’allenatore questi indica il colore di uno dei due giocatori.
Chi viene chiamato diventa l’attaccante mentre l’avversario diventa il difensore. Quest’ultimo, in figura rosso, dovrà liberarsi del pallone calciandolo verso la sua porticina laterale, con l’obiettivo di segnare, mentre l’attaccante parte in conduzione.

apprendimento-tecnico-tattico-guida-della-palla-e-1v1

L’attaccante dovrà effettuare una conduzione a zig-zag tra quattro coni disposti a distanza ravvicinata, 2 metri l’uno dall’altro, mentre il difensore, dopo aver calciato il proprio pallone, parte in slalom con passi corti e rapidi tra i suoi quattro coni.

All’uscita dovranno entrambi aggirare il loro rispettivo cono (giallo), posto ad una distanza variabile (circa 10 metri). A questo punto l’attaccante dovrà segnare in una delle due porticine ostacolato dal difensore.
Se il difensore recupera palla l’azione termina.

Il primo allievo posto dietro la porticina, recupera immediatamente la palla, calciata dal compagno, e si porta alla partenza.

VARIANTI

  • L’attaccante può segnare solo nella porticina più lontana
  • L’attaccante può segnare in tutte e 2 ma si attribuisce 1pt in quella più vicina e 2pt in quella più lontana
  • Si attribuisce 1pt bonus in caso di finta-dribbling particolarmente “fantasiosi” o “brillanti”
  • All’avvio del gioco, non si calcia nella porticina ma si passa la palla al compagno posizionato lateralmente
  • L’istruttore non indica il nome dell’attaccante ma un numero pari o dispari (o delle semplici operazioni). Ogni fila è assegnata ai numeri pari o dispari
  • Si possono modificare le modalità dello slalom, utilizzando solo specifiche superfici anatomiche o posizionando i coni in linea e non a zig-zag

 

Credit Immagine: https://i.ytimg.com

 

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply