Attività di Base e Situazioni Semplificate: Movimento sul Corto

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attività di Base e Situazioni Semplificate: Movimento sul Corto

Nell’articolo di oggi vi propongo un’esercitazione che ho utilizzato nella seduta di martedì 20 Gennaio 2015 con un gruppo di Pulcini al primo anno ed è inoltre rivolta alla categoria Esordienti.

La proposta è stata sviluppata in tutti e 3 gli step che vedrete di seguito.

Nell’ideare le esercitazioni mi piace pensare a delle proposte che siano personalizzabili e proponibili in progressione, senza variare la struttura del campo di gioco, in modo da risparmiare tempo e inserire diverse varianti con una complessità crescente.

Osservazione: si tratta di alcune situazioni semplificate (si parte dal 2 contro 1 per arrivare volendo al 3 contro 2) per stimolare il movimento sul corto (in contro) dell’attaccante. Le situazioni dovranno essere caratterizzate da una buona velocità di sviluppo e dalla ricerca di un elevato numero di conclusioni a rete. Il lavoro sulle transizioni è quasi naturale…

Il campo di gioco viene diviso in tre parti, con una zona centrale di circa 5-6 metri. Le dimensioni dell’area di gioco dipendono come sempre dal livello del proprio gruppo e possono anche variare all’interno della seduta stessa.

Formiamo due squadre e impieghiamo tutti i giocatori a disposizione.

Il gioco inizia col portiere che trasmette palla a sua discrezione verso i giocatori (A) o (B).

Osservazione: possiamo chiedere ai due giocatori di allargarsi e di prendere massima ampiezza quando il portiere da il via al gioco.

Attività di Base 2v1 2v2 3v2 dal portiere

In figura riceve l’elemento (A), diventa in questo modo l’attaccante. Il compagno (A1) gli si fa incontro per ricevere nella zona centrale e dar vita al 2 contro 1 per segnare nella porta alle spalle di (A1).

I due attaccanti saranno ostacolati dal difensore (B1) che parte anch’esso dalla linea di fondo campo opposta.

Se il difensore recupera palla dovrà entrare nella metà campo offensiva per poter concludere nella porta opposta. I due attaccanti possono contrastarlo solamente nella loro metà campo offensiva.

Osservazione: se il Portiere avvia il gioco su (B), sarà (B1) a farsi incontro nella zona centrale mentre (A1) diventa difensore.

VARIANTI

  • Il difensore non arriva più dalle spalle ma in ripiegamento. Chi tra (A) e (B) non riceve palla dal Portiere diventa difensore.

Attività di Base 2v1 2v2 3v2 dal portiere(2)

  •  Tutti e 4 i giocatori partecipano al gioco, dando vita ad un 2 contro 2;
  • Inserire un Jolly per creare situazioni di inferiorità e superiorità numerica (3 contro 2);

 

Credit Immagine: https://www.guatemala.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply