Scuola Calcio: Due Esercitazioni per il duello “1 contro 1” e la Reazione Motoria

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Scuola Calcio: Due Esercitazioni per il duello “1 contro 1” e la Reazione Motoria

Le esercitazioni le ho pensate e proposte per la scuola calcio ma credo che con qualche adattamento possano essere utilizzate anche con categorie superiori. In queste due esercitazioni troveremo situazioni di 1 contro 1 con difensore in ripiegamento o con difensore che proviene frontalmente. Alleneremo i fondamentali del controllo e del passaggio, il dribbling e il tiro in porta. Ultima ma non meno importante, la capacità di reazione motoria. I due giocatori saranno stimolati a rispondere molto velocemente alla situazione da risolvere.

Le due esercitazioni sono state pubblicate per la prima volta su Ideacalcio nell’Aprile del 2013. L’articolo viene riproposto aggiornato.

  • Esercitazione Numero Uno

Due allievi sono impegnati in una trasmissione a coppie, a 2 o a 1 tocco. Possiamo lasciare libertà nel numero di tocchi o vincolarli.
La distanza tra i due allievi dipende dalle capacità degli allievi a cui si propone l’esercitazione.

Al fischio dell’istruttore, che può avvenire in qualsiasi momento, l’allievo in possesso di palla diventa l’attaccante mentre il compagno il difensore. L’attaccante si dirige in conduzione verso la porta per andare a segnare ma potrà farlo solo dopo aver eseguito due dribbling su due delle tre sagome, posizionate come da figura (per le sagome possiamo utilizzare 2 paletti messi a X).

Il difensore dovrà voltarsi, aggirare il paletto posto 5 metri dietro di lui e poi correre a contrastare l’attaccante che si sta dirigendo verso la porta.

Scuola Calcio 1v1 con transizione

OSSERVAZIONI

In questa esercitazione alleneremo la situazione di 1c1 con difensore in ripiegamento. Se vediamo che il difensore non riesce mai ad arrivare sull’attaccante, possiamo avvicinare il paletto di 2-3m.
L’attaccante dovrà essere bravo nell’eseguire le due finte in regime di velocità d’esecuzione, in quanto il difensore è in ripiegamento su di lui. Stimoliamo gli allievi sulla fantasia delle finte.

Vediamo chi riesce a fare una combinazione di due finte diverse“.

Posizionare le tre sagome a distanza molto ravvicinata, in modo che tra una finta e l’altra ci sia pochissimo spazio e l’attaccante sia costretto ad agire in fretta. Più spazio tra una sagoma e l’altra = più facilità per l’attaccante.

  • Esercitazione Numero Due

Questa volta blu e rosso non sono più disposti lateralmente alla porta ma uno dei 2 da leggermente le spalle ad essa, in diagonale.
I due giocatori sono sempre impegnati in una trasmissione a coppie con le stesse modalità dell’esercitazione precedente.
Al fischio dell’istruttore questa volta si potranno sviluppare due situazioni differenti:

  • 1c1 con difensore che proviene frontalmente;
  • 1c1 con difensore in ripiegamento

Se al momento del fischio è blu a trovarsi in possesso di palla (che sta dando le spalle alla porta), si svilupperà l’1 contro 1 col difensore in ripiegamento. Blu infatti si gira (possiamo fischiare anche nel momento del passaggio di rosso, con blu che può lasciar sfilare la palla) e si dirige verso la sagoma, con rosso che ripiega per contrastarlo. Blu dovrà essere rapido nell’eseguire una finta sulla sagoma prima di poter concludere, mentre rosso cercherà di impedirglielo

Nel caso sia rosso in possesso, questi punta la porta mentre il difensore dovrà aggirare la sagoma alle sue spalle (posta a 10m) prima di poterlo contrastare. Rosso dovrà superare blu (1c1 frontale) per poter concludere a rete.

Scuola Calcio 1v1 con transizione(2)

OSSERVAZIONI

Anche qui, come nella precedente esercitazione, alleneremo l’esecuzione del dribbling in regime di velocità d’esecuzione. Il solo fatto di dover eseguire un dribbling con la consapevolezza di avere il difensore alle spalle, obbliga gli allievi ad agire in fretta e li aiuta ad acquisire consapevolezza nei propri mezzi, non temendo il ritorno del difensore.

Nell’1 contro 1 frontale sollecitiamo il superamento dell’avversario con finte e dribbling fantasiosi e creativi, utilizzando soprattutto: cambi di velocità, di direzione, arresti e ripartenze.

Cambiamo la posizione di blu e rosso dopo ogni azione.

Credit Immagine: http://soccerelitefa.com/wp-content/uploads/2013/07/DPP_0072.jpg

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply