Attività di Base: Dribbling in regime di Rapidità, Visione Periferica e Transizioni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attività di Base: Dribbling in regime di Rapidità, Visione Periferica e Transizioni

Nell’articolo di oggi vediamo aggiornata una proposta pubblicata per la prima volta su Ideacalcio nell’aprile 2012. L’esercitazione è rivolta alle categorie dell’attività di base e l’avevo portata sul campo con un gruppo di Pulcini all’ultimo anno.

La proposta è sicuramente impegnativa e richiede discrete capacità – tecniche e coordinative – degli allievi. Gli obiettivi sono:

Tecnici: dribbling, passaggio
Fisici: stimolare il canale visivo, esecuzione di finte in regime di rapidità
Tattici: 1 contro 1, Transizioni

Formare due squadre. Adiacente al campo di gioco (che sarà circa 20×15) viene predisposto un corridoio laterale; in questo verrà posizionato un giocatore (Giallo) per squadra.

Al via dell’istruttore il primo giocatore di entrambe le squadre, distanti circa 20 metri, parte in conduzione. L’obiettivo di entrambi è quello di realizzare il maggior numero di “Forbici” (doppio passo) in avvicinamento all’avversario (col proprio pallone).

Es. Tecnico Motoria Dribbling in Regime di Velocità

Contemporaneamente alla partenza dei due giocatori nel settore di dx, parte anche il giocatore Giallo nel corridoio; il quale avrà il compito di guidare palla dapprima centralmente e poi dirigendosi verso una delle due sagome colorate, dove esegue anch’esso una forbice, per per poi portarsi in (X).

Il giocatore corrispondente alla sagoma scelta da Giallo diventa attaccante mentre l’altro si libera della palla calciandola in una porticina a lato del campo (1 punto in caso di gol). Nell’immagine che segue si vede Giallo sulla sagoma blu; all’interno del campo sarà Rosso a liberarsi del pallone per poi affrontare Blu. Quest’ultimo dovrà superare l’avversario per condurre palla a meta tra i due coni. Se Rosso recupera palla dovrà fare altrettanto nella meta blu.

Es. Tecnico Motoria Dribbling in Regime di Velocità(2)

L’esercitazione può essere eseguita sotto forma di competizione individuale o a squadre, assegnando:

  • 1 punto a chi, tra Blu e Rosso, esegue il maggior numero di finte in avvicinamento
  • 1 punto in caso di meta
  • 1 punto per il gol nella porticina

VARIANTI

  • E’ possibile lavorare su altre finte
  • E’ possibile variare la posizione della porticina

Osservazioni: la proposta non è propriamente semplice. Il primo “problema” è tecnico, legato all’esecuzione di finte specifiche in regime di rapidità d’esecuzione (devo eseguirne il più possibile e in avvicinamento al compagno – attenzione a non lasciare la palla indietro).

Il secondo problema è tecnico-percettivo. Durante l’esecuzione delle finte devo riuscire a mantenere la testa più alta possibile per vedere la scelta di Giallo.

Il terzo problema è relativo al difensore, che dovrà liberarsi velocemente della palla – ma con precisione – per poi affrontare l’avversario.

 

Credit Immagine: http://www.mobilesport.ch

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

1 commento

  1. Avatar
    vincenzo di pasquale on

    salve, volevo farti i complimenti e volevo chiederti se è possibile collaborare con qualche esercitazione… a presto

Leave A Reply