Scuola Calcio: esercizi di coordinazione con elementi di ball mastery (con video)

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Scuola Calcio: esercizi di coordinazione con elementi di ball mastery

Nell’articolo di oggi descrivo un esercizio inserito nella fase iniziale della seduta d’allenamento con la categoria Pulcini (u11), durante il periodo forzato di allenamenti individuali-distanziati a causa della pandemia da COVID-19. L’idea può essere rivolta a mio avviso a tutte le categorie – dai Piccoli Amici agli Esordienti – dell’attività di base, modulando e adattando magari qualche richiesta.

Si tratta di alcuni semplici esercizi di coordinazione svolti sotto forma di lavoro a stazioni (3), inserendo il fondamentale tecnico del dominio dell’attrezzo a terra (ball mastery).

I giocatori si dividono su tre stazioni; a seconda del numero di elementi predisporre anche più stazioni. Si ruota a tempo su tutte e tre le stazioni (circa 4-5′ ciascuna).

Ogni stazione inizia con alcuni esercizi di Ball Mastery su un pallone posizionato dentro ad un cerchio e terminano, a parte la stazione centrale, col medesimo esercizio richiesto (nel video l’ordine delle stazioni è sfalsato e, al posto degli over, sono state utilizzate delle aste).

Nella prima (nel video è la terza) vengono posizionati quattro ostacolini di circa 10cm. I giocatori effettuano varie forme di appoggi (un appoggio per spazio, due appoggi frontale, due appoggi laterale, calciata dietro). L’indicazione è quella di alzare i piedi durante la loro esecuzione.

Nella seconda (nel video è la prima da sinistra) si esegue un appoggio per spazio su over/aste a distanza crescente. Si lavora sull’ampiezza e la frequenza degli appoggi.

Nella terza stazione (nel video è quella al centro) si effettuano dei saltelli mono-podalici su dei cerchi posizionati in ordine casuale (l’idea è simile al tradizionale gioco campana/scalone). In questa stazione si lavora sull’equilibrio dinamico.

Osservazione: la difficoltà, essendo da solo sul campo e lavorando su tre stazioni (nonostante siano ravvicinate), è quella di riuscire a fornire a tutti quelli che lo necessitano, quei piccoli feedback per migliore l’esecuzione dell’esercizio.

Per quanto riguarda gli esercizi di ball mastery, questi non vengono purtroppo agevolati dalle condizioni del terreno di gioco (spelacchiato).

Le richieste possono essere davvero numerose e varie; nel video ne vengono proposte di tre differenti tipologie. L’obiettivo è quello di sensibilizzare il contatto piede-palla e di “sbloccare” l’articolazione della caviglia (in tanti casi molto bloccata).

 

Foto di Phillip Kofler da Pixabay

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply