Attività di Base: doppio 2 contro 1 con Transizioni e diverse Evoluzioni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Attività di Base: doppio 2 contro 1 con Transizioni e diverse Evoluzioni

Nell’articolo di oggi vediamo aggiornata una proposta pubblicata per la prima volta su Ideacalcio nel Novembre 2012.

Si tratta di una situazione di gioco che avevo portato sul campo con una squadra di Pulcini e rivolta bene o male a tutte le categorie dell’attività di base. La proposta è a mio avviso interessante perché permette di inserire diverse varianti.

Gli obiettivi della proposta sono:

  • separarsi – non giocare troppo vicini
  • risolvere il 2 contro 1 – puntare il difendente prima di trasmettere la palla
  • riconoscere la condizione migliore tra superare l’avversario in dribbling o servendo il compagno
  • risolvere il 2 contro 2
  • passare dalla situazione di attacco a quella di difesa molto velocemente

Predisporre un rettangolo 20×10 diviso in due metà (due quadrati 10×10 adiacenti). Posizionare due porte a circa 15 metri dal rettangolo. La distanza può comunque variare a seconda della categoria a cui viene proposto l’esercizio. Maggiore l’età, maggiore la distanza dal rettangolo alla porta.

Situaz. di gioco 2v1 con evoluzioni

Gli attaccanti bianchi partono da posizione centrale per poi allargarsi o sovrapporsi, a loro la libera scelta. Due difensori, (D1) e (D2), sono posizionati su due linee.

Il primo step
Gli attaccanti dovranno superare i 2 difendenti che potranno muovere solamente orizzontalmente sulla loro rispettiva linea. All’uscita del secondo quadrato l’attaccante in possesso calcia immediatamente in porta

Il secondo step
Il primo difensore, (D1), potrà muoversi su tutto il suo quadrato; mentre (D2) solo orizzontalmente. All’uscita del secondo quadrato l’attaccante in possesso calcia immediatamente in porta

Il terzo step
Il primo difensore, (D1), si potrà muovere solamente orizzontalmente, mentre (D2) si potrà muovere su tutto il suo quadrato. All’uscita del secondo quadrato l’attaccante in possesso calcia immediatamente in porta

Il quarto step
I difensori (D1) e (D2) possono muoversi entrambi nel loro rispettivo quadrato. All’uscita del secondo quadrato l’attaccante in possesso calcia immediatamente in porta

Il quinto step
I difensori (D1) e (D2) possono muoversi liberamente su tutto il rettangolo (diventa un 2 contro 2), potendo uscire anche dal loro quadrato, ma non dal rettangolo. All’uscita del secondo quadrato l’attaccante in possesso calcia immediatamente in porta.

Sesto step: Possiamo inserire o meno la regola che se uno dei 2 difensori viene superato non potrà più intervenire.

Il motivo delle due porte è presto spiegato. Se il primo difensore recupera palla gioca 1 contro 2 per cercare di segnare nella porta degli attaccanti; potrà calciare anche da dentro il rettangolo.

Negli ultimi step, coi difensori liberi di muoversi su tutto il rettangolo, se questi recuperano palla giocano 2 contro 2 per il gol.

Osservazione: possiamo cambiare i difensori a tempo o dopo un numero prestabilito di recuperi palla o a tempo.

 

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

2 commenti

  1. Avatar
    carmine maglione on

    ciao Diego, devo dire un bel esercizio con diverse varianti, penso di farlo fare agli esordienti magari il campo un pò più grande e arrivare prima al 2v2.

    • Diego Franzoso

      Io con la Juniores, in post-campionato, c’ho eseguito una sessione di 1 ora di lavoro. Partendo dall’1v1, poi al 2v1 con difende l’ultimo, poi 2v1 difende il penultimo, poi 2v2 ed infine 2v2 + 1 appoggio. Bellissimo, grande intensità, notevole lavoro fisico, gran numero di tiri in porta e di situazioni di gioco semplici

Leave A Reply