Situazione di Gioco: 5+Portiere contro 4. Allenare l’uscita dalla zona di Costruzione

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Situazione di Gioco: 5+Portiere contro 4. Allenare l’uscita dalla zona di Costruzione

Nell’articolo di oggi vediamo una situazione di gioco ideata per allenare il nostro blocco difensivo ad uscire in maniera efficace dalla prima zona di costruzione, avendo la meglio sul reparto offensivo avversario, impegnato ad organizzare un pressing ultra-offensivo in condizione di inferiorità numerica.

Così strutturata, la proposta è rivolta a tutte le categorie dell’attività agonistica ma con qualche accorgimento è possibile svilupparla anche con la categoria Esordienti.

L’esercitazione si svolge su metà campo regolamentare.  Fuori dall’area di rigore, lateralmente, si posizionano su entrambe le fasce due coni a formare una porta di circa 10 metri. La metà campo viene divisa orizzontalmente in due zone, a circa 25 metri dalla linea di fondo.

Giocatori coinvolti: 10. La squadra Blu si schiera con 4 difensori, 1 mediano e 1 Portiere mentre la squadra Rossa con 2 attaccanti e 2 centrocampisti.

Es. Difensiva Uscire dal pressing ultraoffensivo giocando palla a terra

La situazione comincia col portiere che rimette in gioco dal fondo.
Il mediano (4) si abbassa tra i due centrali (“salida Lavolpiana“), con quest’ultimi che si aprono e coi terzini che guadagnano profondità nella seconda zona.

Due attaccanti agiscono in inferiorità numerica, chiudendo inizialmente l’uscita centrale.
Il portiere gioca palla al giocatore lasciato libero. Nel caso venga servito un difensore centrale, questi dovrà attraversare in conduzione uno dei due cancelli in ampiezza.

Superata la linea tratteggiata, a circa 25 metri dalla porta, la squadra Blu verrà contrastata da altri due elementi Rossi, mentre i terzini Blu potranno ora ricevere palla.

Situazione di 6 contro 4 con l’obiettivo per i Blu di condurre palla sulla linea di metà campo.

Se gli attaccanti recuperano palla:

  • si crea un 2 contro 3 se il recupero avviene nella prima zona;
  • si crea un 4 contro 3 se il recupero avviene nella seconda zona. In questo caso infatti difendono solamente i due difensori centrali più il mediano

Obiettivo della squadra Rossa è quello di organizzare un’azione di pressing in inferiorità numerica e, in caso di riconquista, una ripartenza rapida verso la porta avversaria.

VARIANTI

  • tocchi vincolati per la squadra Rossa;
  • tocchi vincolati per il centrocampista Blu;

Credit Immagine: https://www.gazzetta.it

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

7 commenti

  1. Avatar

    buongiorno
    intanto complimenti per il sito…è veramente bello e molto interessante.
    volevo farti una domanda su questa esercitazione:ma inizialmente nei primi 25m quindi si viene a formare un 4vs 2 (i 2 centrali,il mediano e il portiere)giusto?i terzini entrano in gioco solo dopo….
    grazie mille
    Tommy

  2. Diego Franzoso

    Esattamente Tommaso.
    In un primo momento, i 2 difensori centrali + il mediano dovranno uscire dalla pressione-pressing delle 2 punte e in un secondo momento possono essere chiamati in causa i 2 terzini, per la difesa, ed entrano altri 2 attaccanti

  3. Avatar

    Una domanda.
    Sono il mister di una squadra di giovanissimi (98-99). Nella scorsa partita, quando dovevamo rimettere in gioco con il portiere, gli avversari praticavano un pressing ultraoffensivo, impedendo di fatto di poter servire un nostro giocatore (erano tutti marcati). Il rinvio del portiere era quasi sempre corto e quindi difficilmente riuscivamo ad uscire dal centrocampo, se non con molti rischi di perdere palla nei pressi della nostra area. Cosa fare in questi casi??
    Grazie e complimenti.

    • Diego Franzoso

      Potresti aprire i 2 difensori centrali e inserire tra i 2 un centrocampista. I terzini salgono di una quindicina di metri e un’attaccante viene a centrocampo visto che abbiamo abbassato un centrocampista.
      Il portiere può quindi giocare su uno dei 3 dietro, su uno dei 2 terzini e a centrocampo comunque ne abbiamo 2. Nel caso il rinvio sia eccessivamente corto e non c’è nessuna possibilità per giocare sul corto, con rinvio dal fondo faccio rinviare un difensore 🙂

  4. Avatar

    Nel modo di giocare moderno è d’obbligo alzare molto i terzini e aprire i centrali. Molto adatto x settore giovanile. Io non abbasso cosi tanto il mediano,lo tengo più alto dei centrali, ed è il portiere a fare da sostegno. Con il mediano più alto si può tagliar fuori le punte con 1 passaggio. I terzini li trovi direttamente dal portiere se gli altri utilizzano attacco a 3 sennò ormai i terzini si trovano dal 3^ passaggio in poi. Se si esce sul centrale difensivo ke si è aperto poi si cerca centrocampista o punta per avere più lati di gioco. Se si gioca sul terzino in quella situazione è ideale x ottenere un ottimo pressing da parte degli avversari. Spero di essermi spiegato

Leave A Reply