Situazioni per la Costruzione: 3+1 contro 3 (u10-u14)

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Situazioni per la Costruzione: 3+1 contro 3

Nell’articolo di oggi presento due esercitazioni che possono essere rivolte bene o male a tutte le categorie, dai Pulcini agli Adulti; sì, avete capito bene.

Se coi più piccoli possono essere infatti utilizzate come un momento acquisitivo, inserite all’interno di una progressione situazionale che preveda situazioni ad ancora più bassa complessità, coi più grandi possono essere utilizzate nei primissimi giorni della stagione per:

  • riprendere Principi di Gioco già abbondantemente visti nel corso della stagione precedente (nel caso si lavori con lo stesso gruppo);
  • conoscere e osservare il livello di competenze dei giocatori a disposizione (soprattutto con gruppi che si ereditano da altri mister);

Si tratta di un’esercitazione situazionale che vuole allenare l’uscita dalla prima zona di costruzione utilizzata in due forme leggermente differenti. Se la prima esercitazione l’ho infatti portata sul campo con un gruppo di Pulcini (livello molto alto), la seconda è stata inserita all’interno di una programmazione settimanale con una squadra di Giovanissimi (primo anno).

A seconda della categoria che alleniamo e del livello dei giocatori a disposizione, il FOCUS TATTICO della proposta può essere più o meno ampio.

Osservazione: prima di proseguire oltre, è opportuno sottolineare che la proposta ha una complessità molto elevata in riferimento alle categorie dell’attività di base. Personalmente, come vedrete dal video a fondo pagina, l’ho utilizzata con una squadra di Pulcini al primo anno, ma solo grazie all’ottima predisposizione del gruppo che ho la fortuna di allenare.

Per le dimensioni dei campi di gioco fate sempre riferimento alla categoria che allenate, alle capacità dei giocatori a disposizione e alle condizioni del terreno di gioco. Il campo di gioco viene diviso orizzontalmente in due zone, con la seconda (circa 10-12 metri) decisamente più piccola della prima. All’interno della seconda zona viene predisposta un’area centrale per il gol.

A seconda della categoria i giocatori possono ruotare nei ruoli di Difensori e Attaccanti oppure coi più grandi si può lavorare con ruoli fissi.

I giocatori si dispongono su diverse file, collocate come da figura.

Proposta Utilizzata con U-10

Il (d1) bLU gioca palla al proprio Portiere per avviare il gioco e facendo entrare tutti e 6 i giocatori; si noti la posizione differente di entrata di attaccanti e difensori laterali (da due altezze diverse).

Situazione di 3+Portiere contro 3 attaccanti. L’obiettivo dei secondi è quello di recuperare palla e segnare nella porta difesa dal Portiere.

Portiere e difensori giocano per segnare nella porticina dopo essere entrati in zona di tiro (area arancio).

Non si può entrare in zona di tiro in conduzione; si potrà trovare un passaggio al suo interno (per un giocatore che si è alzato a ricevere in questo spazio) o condurre palla sui due cancelli laterali per poi rifinire l’azione con un passaggio dall’esterno.

Gli attaccanti non possono difendere all’interno della zona di tiro; mentre sul perimetro difendono liberamente, anche quando i difensori conquistano i cancelli laterali.

VARIANTE gli attaccanti possono entrare a difendere nel quadrato quando vi entra la palla

FOCUS TATTICO

  • garantire ampiezza per dilatare il centro;
  • giocare alle spalle della pressione (eliminare uno o più avversari con un solo passaggio);
  • riconoscere l’uomo libero, quello nelle migliori condizioni per dar continuità al gioco;

Proposta Utilizzata con U-14

L’attaccante (1) Nero gioca palla ad uno dei 3 difensori per avviare il gioco, facendo entrare i restanti componenti.

Situazione di 4 contro 3 con l’obiettivo per gli attaccanti di recuperare palla e segnare nella porta (non difesa da un Portiere).

I 3 difensori e il centrocampista giocano per segnare nella porticina dopo essere entrati in zona di tiro (area bianca). Non si potrà entrarvi in conduzione. Si potrà trovare un passaggio al suo interno (per un giocatore che si è alzato a ricevere) o condurre palla sulle due porte laterali per poi rifinire l’azione con un passaggio dall’esterno.

Gli attaccanti non possono difendere all’interno della zona di tiro (ai suoi lati sì) fintanto che non vi entra la palla.

FOCUS TATTICO

  • garantire ampiezza per creare corridoi interni;
  • giocare (con e senza palla) alle spalle della pressione;
  • riconoscere l’uomo libero;
  • a palla persa, immediata riaggressione (non c’è il Portiere);
  • in Fase di Non Possesso chiudere il centro (impedire l’uscita facile per vie centrali);

Osservazioni: nella seduta con l’u14 non avevo a disposizione il Portiere (nemmeno con l’u10 a dir la verità; non ne abbiamo nemmeno uno in rosa e a turno tutti ricoprono il ruolo). Ciò nonostante ho pensato di proporre ugualmente l’esercitazione, stimolando difensori e centrocampista a ri-aggredire prontamente a palla persa.

Mentre nella prima proposta il +1 è rappresentato dal Portiere (2 difensori, Portiere e Play), nella seconda è un centrocampista (3 difensori e Play).

Credit Immagine: https://it.eurosport.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply