“Tactical Board”: Rapiti da Dominik Szoboszlai, di Ivan Brocchieri

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

“Tactical Board”: Rapiti da Dominik Szoboszlai

Dominik nasce il 25 ottobre 2000 in Ungheria. Dopo la trafila delle giovanili passata nel suo paese natale, nel 2017, viene acquistato dal Red Bull Salisburgo e subito girato in prestito nella seconda divisione austriaca al Liefering. In Erste Liga colleziona 10 gol e 7 assist in 33 presenze, e nella prima parte della stagione 2018/19 aumenta il suo score con 6 gol e 4 assist in 9 partite che valgono il rientro dal prestito e l’occasione in prima squadra al Salisburgo.

Da qua il ragazzo continua a crescere e nella stagione 2019/20 conta 12 gol (di cui uno in Champions League) e 18 assist.

Caratteristiche tecnico-tattiche

Szoboszlai è un giocatore molto dinamico e sotto la guida di Jesse Marsch agisce alle spalle degli attaccanti nel 4-2-2-2. In questo sistema di gioco la sua posizione è piuttosto ibrida: un po’ mezzala, un po’ trequartista e un po’ attaccante esterno. L’ungherese è molto bravo ad agire negli half-spaces e ricerca gli spazi che si vengono a creare in mezzo al campo. Sa tagliare sulla fascia e andare sul fondo, sa attaccare la profondità oppure può giocare con palla sulla figura.

In tal senso Szoboszlai possiede ottima tecnica e prova spesso il dribbling (4,3 a partita di media); a ciò abbina anche una buona visione di gioco che può sfruttare quando occupa la zona rifinitura. In particolar modo quando il pallone si trova sulla fascia opposta all’ungherese, quest’ultimo si accentra e gioca fra la linea di centrocampo e quella di difesa avversaria, pronto per ricevere e servire un movimento dei compagni.

La caratteristica principe di Szoboszlai, però, è l’attacco diretto alla linea difensiva e il taglio alle spalle dell’esterno basso avversario. Infatti, il numero 14, possiede degli ottimi tempi di inserimento sia con palla a centrocampo, riuscendo a scappare dal difensore in marcatura, sia con il compagno a fondo campo, quando Szoboszlai è davvero molto bravo a scappare dal terzino che stringe e a ritrovarsi solo sul secondo palo.

A queste qualità di posizionamento e inserimento il classe 2000 abbina un’altissima capacità balistica nel tiro da fuori, infatti, al Salisburgo, Szoboszlai è l’incaricato per la battuta delle punizioni e dei corner, dai quali sono scaturiti assist e gol.

In fase di non possesso il numero 14 agisce, anche in base all’avversario affrontato, da mezzala/trequartista dove, a volte, ha il compito di marcare il play o il difensore centrale mentre in altre occasioni gli viene richiesto un lavoro di maggior sacrificio per raddoppiare con l’esterno basso.

In definitiva Szoboszlai si presenta come un giocatore completo: qualità fra le linee, capacità di inserimento e gran tiro da fuori.

Tutto ciò lo ha fatto diventare un pezzo pregiato del mercato, in quale squadra lo vedremo l’anno prossimo?

Video realizzato da Ivan Brocchieri

 

 

Foto: https://www.youtube.com/watch?v=Z0WLfDrNgJo

Share.

About Author

Ivan Brocchieri

Ivan Brocchieri, nato a Sesto san Giovanni il 03/09/1998. Appassionato di match analysis e fondatore del canale YouTube “Alesia”.

Leave A Reply