Esercitazione Integrata: Rapidità, Reazione Motoria e 1 contro 1

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Esercitazione Integrata: Rapidità, Reazione Motoria e 1 contro 1

Nell’articolo di oggi vediamo un’esercitazione integrata che avevo ideato e portato sul campo nel 2012 con una squadra di Pulcini. La proposta è rivolta alle categorie Pulcini, Esordienti e Giovanissimi.

Si tratta di un’esercitazione integrata, utile ad allenare contemporaneamente gli aspetti coordinativi, tecnici e tattici.

Si formano due file. A 5 metri dalle rispettive partenze abbiamo due differenti percorsi motori.

La fila di sinistra, Bianchi, è impegnata nell’esecuzione di varie forme di appoggi tra sei “cinesini” messi in linea retta. Alcuni esempi:

  • un appoggio;
  • due appoggi;
  • monoskip ginocchia alte solo dx/sx;
  • monoskip calciata dietro solo dx/sx;
  • skip basso

Per le modalità degli appoggi rimarrei su consegne piuttosto semplici, in quanto i giocatori sono già orientati “mentalmente” sulla seconda parte dell’esercitazione, prestando magari meno attenzione alla prima parte.

La fila di destra invece, Blu, è impegnata in uno slalom laterale tra quattro coni. Lo slalom possiamo comunque condizionarlo:

  • slalom frontale;
  • slalom dorsale;

Es. Tecnico Motoria Rapidità Sviluppo Capac. Cognitive per l'1v1

Mentre i primi due allievi sono impegnati nell’esecuzione della prima parte dell’esercizio, l’istruttore alza una casacca colorata corrispondente ad uno dei quattro cerchi, di quattro differenti colori.
L’istruttore ha tre casacche in mano:

  • casacca rossa, cerchio rosso
  • casacca verde, cerchio verde
  • casacca blu, cerchio blu
  • non alza nessuna casacca o le alza tutte e 3 insieme, cerchio giallo

I due giocatori dovranno contendersi il pallone posto all’interno del cerchio corrispondente.
Il primo che arriva diventa l’attaccante, il secondo difensore. L’attaccante deve segnare nella porta difesa dal portiere mentre il difensore, se recupera palla, dovrà condurla nel medesimo cerchio in un tempo massimo di 5 secondi.

Durante la situazione di 1 contro 1 gli allievi devono essere stimolati nella ricerca di finte e dribbling per superare il difensore.

I due giocatori si scambiano di fila dopo ogni azione, variando così il loro percorso motorio.

Una variante interessante è legata al diverso posizionamento dell’istruttore. Questi difatti può variare continuamente la sua posizione, non dando punti di riferimento agli allievi e stimolando così una visione a 360° dei giocatori, quando infine si posizionerà quasi alle loro spalle.

L’esercitazione, oltre a migliorare gli aspetti tecnico-tattici, punta a migliorare le capacità coordinative, la visione periferica e le capacità senso-percettive.

VARIANTI

  • Possiamo inserire un giocatore già collocato al centro del campo per dar vita ad una situazione di 2 contro 1 piuttosto che di 1 contro 1; richiedendo un numero minimo di passaggi per stimolare la cooperazione tra i due attaccanti
  • Bianco e blu giocano insieme e all’uscita dal percorso, affrontando un difensore che parte dai pressi della porta. Situazione di 2 contro 1 o di 2 contro 2 qualora facessimo partire due difensori.

OSSERVAZIONE

Nel rivederla a distanza di anni, c’è qualcosa che non mi convince: il fatto che i due allievi inizino per attaccare nella stessa direzione.

Consiglierei di posizionare due porte, una di fronte all’altra, coi due allievi che partono dai pressi della loro rispettiva porta. L’esercizio coordinativo rimane lo stesso, così come i cerchi a metà strada tra le due squadre. In questo modo, sul recupero del difensore, questi cerca il gol nella porta avversaria.

FOCUS 

  • capacità coordinative generali;
  • rapidità e reazione motoria;
  • 1 contro 1;
  • 2 contro 1 e 2 contro 1;

 

photo credit: IMG_7370.pU11.blue.potomac.mem.tour.d1 via photopin (license)

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply