Esercizio Integrato: Staffetta in Conduzione

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Esercizio Integrato: Staffetta in Conduzione

Nell’articolo di oggi ripropongo aggiornato un esercizio pubblicato per la prima volta su Ideacalcio nel Luglio 2014.

Si tratta di un esercizio integrato col quale avevo iniziato l’allenamento con una squadra di Pulcini e che è rivolto a tutte le categorie dell’attività di base.

La modalità a staffetta – con cui si svolge l’esercizio – crea un clima ludico per iniziare l’allenamento; ma attenzione ai tempi morti. Meglio pensare di inserire una squadra in più nel dubbio.

Da non escludere tuttavia un suo utilizzo neppure con le categorie dell’attività agonistica, magari per un riscaldamento un po’ originale nei mesi meno freddi della stagione.

L’obiettivo tecnico dominante è quello della guida della palla, mentre, per quel che riguarda gli aspetti coordinativi ne vedremo diversi: ritmo, adattamento e trasformazione dei movimenti, saltare (come schema motorio).

Formiamo più squadre, con 3, massimo 4, allievi per ogni squadra. Consegniamo un pallone ad ogni squadra.

A circa 10-12 metri dalla partenza viene collocato un rettangolo delimitato da un nastro a circa 25cm da terra. Infine vengono posizionati tre coni 5 metri oltre il rettangolo.

Al via dell’istruttore, il primo giocatore di ogni squadra inizia l’esercizio in guida della palla e, dopo alcuni metri, dovrà saltare il primo nastro, facendo passare la palla sotto, per poi ripetere la stessa operazione sul secondo nastro.

Sempre in guida della palla dovrà aggirare il proprio cono e ripetere il superamento dei nastri anche nel tragitto di ritorno, consegnando palla al compagno successivo che parte a sua volta.
Vince la squadra che termina per prima.

VARIANTI

  • i nastri possono essere posizionati ad altezze differenti (il primo e il secondo);
  • possiamo posizionare più nastri (3-4);
  • vincolare le modalità per la guida della palla (solo piede dx o sx);
  • richiedere un numero di tocchi prestabilito tra il primo e secondo nastro (4-5-..), lavorando ulteriormente sul ritmo;
  • variare la distanza dalla partenza al primo nastro e dal secondo nastro al cono; possiamo posizionare il cono molto vicino o meno al secondo nastro, condizionando in questo modo l’ultimo tocco per superare il nastro;
  • in una prima fase possiamo eseguire l’esercizio in palleggio con le mani (come nel basket);
  • nel tragitto di ritorno, dopo aver superato il secondo nastro, possibilità di trasmettere palla al compagno in fila;

FOCUS TECNICO-COORDINATIVO

  • guida della palla in velocità;
  • guida della palla adattando la velocità;
  • guida della palla adattando la frequenza del numero di tocchi;
  • guida della palla con cambio di direzione;
  • ritmo;
  • capacità di adattamento;
  • superamento di un ostacolo e ripresa della palla;

Credit Immagine: https://www.lastampa.it/

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply