Riscaldamento Tecnico-Coordinativo-Preventivo: Proposta numero 3

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Riscaldamento Tecnico-Coordinativo-Preventivo: Proposta numero 3

Durante la stagione 2014, alla guida di una squadra di Giovanissimi, ero solito iniziare il primo allenamento settimanale con quest’esercitazione, con infinite varianti.
Gli obiettivi sono quelli principalmente preventivi, con esercizi di mobilità e coordinazione.

Dividiamo i giocatori in quattro file. Due file eseguiranno la prima parte dell’esercizio (file A), mentre le altre due (file B) saranno inizialmente assistenti, trasmettendo il pallone prima di eseguire gli esercizi di mobilità richiesti. Le due file (A) partono in contemporanea.

Riscaldamento Tecnico Coordinativo Preventivo 3

La fila di sinistra esegue una corsa avanti-indietro-avanti tra 4 aste verticali disposte a terra e uno skip basso con 1 appoggio per ogni spazio sulla speed ladder.

La fila di destra esegue 2 appoggi dentro – 2 appoggi fuori (avanti-indietro) sulla speed ladder e uno slalom tra 3 coni.

Usciti dall’esercizio coordinativo, i due giocatori si ritrovano nei pressi di un ostacolino per ricevere il passaggio della fila (B) che dovrà avvenire attraverso l’ostacolino.

La fila (B) è chiamata ad una trasmissione estremamente precisa mentre i giocatori (A) lavorano con controlli ad aprire e a chiudere di interno o di esterno.

Il giocatore (A) effettua un controllo orientato verso il centro del campo per poi condurre nella fila (B). Quest’ultimo, dopo la trasmissione, cambia fila eseguendo degli esercizi di aperture e chiusure dell’articolazione coxo-femorale (anca) su tre ostacoli, alternando un giro con l’arto destro ad uno col sinistro. Il giocatore (B) termina l’esercizio eseguendo degli esercizi di stretching dinamico o delle andature.

Al termine di ogni esercizio, quando tutti saranno ritornati al proprio posto, le due file (A) si invertono di posizione, invertendosi l’esercizio coordinativo.
Stessa cosa faranno le file (B).

Il tempo di lavoro totale è di circa 20′.
L’intensità degli appoggi e dell’esercizio aumenta progressivamente col passare dei minuti.

FOCUS TECNICO

  • trasmissione
  • controllo orientato

 

FOCUS FISICO

  • coordinazione generale;
  • precisione negli appoggi e controllo motorio;
  • frequenza negli appoggi;
  • prevenzione generale;

Credit Immagine: http://www.corrieregiallorosso.com/

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

Leave A Reply