Un Mondo di Giochi: Le porte in fuga

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Un Mondo di Giochi: Le porte in fuga

L’obiettivo di questa rubrica vuole essere quello di proporre diversi giochi (attività ludiche, che dir si voglia) rivolti in particolare al mondo della scuola (sia essa dell’infanzia o media, primaria e secondaria) ma anche a tutte quelle discipline che sono alla ricerca di un momento ludico per rafforzare le relazioni socio-affettive.

Gioco rivolto sia alla scuola primaria (a partire a mio avviso dalla classe quarta o meglio quinta) che secondaria (sia di primo che di secondo grado).

Il gioco si svolge sulle dimensioni del campo di pallavolo, quindi 18×9. Sarebbe ottimale svolgere il gioco all’interno di un luogo chiuso (palestra), in modo che la palla non finisca mai troppo lontano; in alternativa è possibile tenere a portata di mano 3-4 palloni, da inserire in caso di necessità.

In particolare coi più piccoli è possibile utilizzare palloni di spugna ma attenzione anche alle classi superiori, soprattutto considerando che giocano maschi e femmine contemporaneamente.

Vengono formate due squadre: bianchi e rossi. Una squadra inizia in attacco e si posiziona all’interno del campo (rossi). La squadra bianca sceglie un componente che entra all’interno del campo nel ruolo della porta.

Giochi Le Porte in Fuga

Un giocatore rosso, destinato ad essere la porta nella manche successiva, rimane in attesa all’esterno del campo, così come i restanti elementi della squadra bianca.

L’obiettivo della squadra rossa è quello di colpire – lanciando la palla con le mani – il maggior numero di volte il giocatore bianco che, nel frattempo, fugge evitando di essere colpito. Si può essere colpiti anche di rimbalzo? E’ una variante che a volte ho inserito.

Regola fondamentale del gioco prevede che chi ha la palla in mano non possa muoversi; potrà al massimo fare perno su una gamba, ruotando la propria posizione. I restanti giocatori rossi potranno invece muoversi liberamente. Questa seconda parte, seppur possa sembrare molto intuibile, in tante classi ha generato confusione e incertezza.

La porta (giocatore che fugge) non potrà uscire dal campo di gioco, pena una penalità di 1 punto.

Ogni volta che si colpisce la porta si assegna 1 punto. Attenzione: se la porta viene colpita, il gioco non termina e questa potrà essere colpita nuovamente. La porta sarà in salvo solamente allo scadere del tempo. Dopo un minuto di gioco, si stoppa il tempo e si invertono i ruoli delle due squadre. Consiglio di non andare oltre il minuto poiché il gioco risulta impegnativo dal punto di vista organico, se la squadra rossa gioca con intelligenza.

A questo punto entra la squadra bianca e la porta rossa, mentre escono la squadra rossa e la porta bianca. Al termine di ogni manche si cambiano le porte.

VARIANTI

  • la porta deve fuggire da due palloni
  • entrano due porte per squadra
  • se la porta blocca la palla al volo annulla tutti i punti della squadra avversaria realizzati in questa manche

Oltre all’aspetto ludico, le finalità possono essere:

  • osservare il comportamento della porta: corre a caso? sa anticipare i possibili sviluppi del gioco? sceglie di evitare la palla o prova a bloccarla?
  • osservare la capacità di scelta del portatore di palla?
  • osservare il comportamento dei compagni del portatore? si muovono e partecipano o sono inermi?

 

 

Foto: http://www.costruzioneinfissi.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali Élite dell'AC Este

1 commento

  1. Pingback: Un Mondo di Giochi: I fagiani | Idea Calcio

Leave A Reply