Partita a Tema: Creare Superiorità Numerica

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Partita a tema: Creare Superiorità Numerica

Nell’articolo di oggi vediamo un’esercitazione aggiornata, pubblicata per la prima volta nel Gennaio 2013, rivolta prevalentemente alle categorie dell’attività agonistica, dai Giovanissimi agli Adulti.

Si tratta di una Partita a Tema ideata principalmente per sollecitare mediano e trequartista di un ipotetico 4.3.1.2 o 3.rombo.3. L’obiettivo vuole essere quello di stimolare questi due ruoli chiave a farsi trovare dai compagni per far avanzare la palla verso la porta avversaria; obiettivo secondario ma non meno importante è la richiesta agli esterni di difesa di accompagnare a turno l’azione d’attacco.

Le dimensioni del campo di gioco dipendono come sempre da diversi fattori, in primis dal livello tecnico del gruppo.

Giocatori coinvolti: 14 (12+2 Portieri). L’esercitazione è comunque adattabile anche ad altri numeri. In partenza si dispongono 3 giocatori su ogni metà campo. La squadra rossa si dispone con 3 difensori nella metà campo difensiva e con 3 attaccanti in quella offensiva, mentre la squadra Blu schiera 3 difensori nella metà campo difensiva e 3 centrocampisti in quella offensiva.

Partita a tema Creare la superiorità numerica

REGOLE

  • Il mediano blu può abbassarsi nella metà campo difensiva, creando superiorità numerica, per favorire la progressione del pallone ma non potrà condurre palla nella metà campo offensiva; potrà solamente giocarla per poi cambiare settore;
  • Se i blu perdono palla nella loro metà campo, il mediano non partecipa alla fase di non possesso
  • Il trequartista rosso gioca con le stesse regole del mediano blu, ad eccezione che potrà anche condurre palla nella metà campo offensiva;
  • I 4 laterali (2 per squadra) potranno inserirsi a turno, uno per volta, nella metà campo offensiva, creando il 4 contro 3. Persa palla ripiegano immediatamente nella loro metà campo;
  • Tutti gli altri giocatori (difensori centrali, centrocampisti blu e attaccanti rossi) sono zonati e quindi vincolati alla propria metà campo;

Osservazioni: nel caso lavorassimo con 20 giocatori, 18+2 Portieri, due squadre potrebbero svolgere l’esercitazione mentre la terza, a turno, lavora col secondo allenatore o col preparatore.

Nella metà campo difensiva una delle due squadre l’ho schierata col reparto di centrocampo, allenando i giocatori sia nella fase di possesso ma anche in quella di non possesso. 

A seconda del sistema di gioco utilizzato e di eventuali spiccate individualità nella rosa, è possibile adattare la proposta alle proprie esigenze.

L’esercitazione potrebbe assumere contorni particolarmente dispendiosi dal punto di vista fisico ingrandendo particolarmente le dimensioni del campo di gioco.

 

Credit Immagine:  https://royalbluemersey.sbnation.com

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

3 commenti

  1. Avatar

    Mi sembra ottimo se mettiamo i 3centocampisti, trequartista e 2 punte. Intanto come dici tu i difensori tanno facendo lavoro di reparto o tecnico o atletico. Allargando il campo si potrebbe inserire i 2 terzini x lavorare su superiorità create dalle catene esterne. Il lavoro con le catene esterne ti permette di allenare bene le coperture preventive. Si può anche lavorar bene su transizione positiva se trequartista e punte della squadra nn in possesso nn le facciamo scendere sotto la metà campo.

  2. Pingback: Partita a Tema: Uscire dal Pressing Offensivo, Mantenere il Possesso, Sup. ed Inf. Numerica | Idea Calcio

  3. Pingback: Partita a Tema: Uscire dal Pressing Offensivo, Mantenere il Possesso, Sup. ed Inf. Numerica | Idea Calcio

Leave A Reply