fbpx
Premium
Situazioni di Gioco Varie

Situazioni ridotte 2v2+1-2 jolly: generare un vantaggio partendo dall’esterno

25 Gennaio 2023
Efficaci sulle catene laterali
💎 Acquista qui il video corso + eserciziario “Efficaci sulle catene laterali”

Nell’articolo di oggi vediamo un’esercitazione portata sul campo con una squadra di Giovanissimi U15 e rivolta a mio avviso a tutte le categorie a partire da quella Esordienti.

L’idea prende infatti spunto da diverse esercitazioni sviluppate in precedenza con U12-U13 e che ho classificato alla voce “giochi di catena”. Si tratta di una serie di proposte (situazioni di 1v1, situazioni ridotte, situazioni caotiche, possessi posizionali con sviluppo e partite a tema) che hanno lo scopo di promuovere l’utilizzo delle corsie laterali (dell’ampiezza pertanto) per risalire il campo e per generare-sfruttare dei vantaggi e accedere alla porta avversaria.

Se già nella passata stagione avevo avuto ottimi riscontri con l’U12, non si può dire lo stesso con l’allora U14; moltissime difficoltà (di ogni tipo). Nel corso di questa stagione, vuoi per un diverso sistema di gioco e per 7 nuovi inserimenti in rosa, mi sono convinto a riprovarci. I risultati, in termini di efficacia riscontrata durante la gara utilizzando tali principi di gioco, hanno dato i suoi frutti già nel giro di un paio di settimane; per questo ho deciso di continuare a dedicare del tempo a questo generi di lavori.

Per ulteriori approfondimenti vi rimando al video corso “Efficaci sulle catene laterali”.

L’esercitazione è stata inserita nella fase d’attivazione (magari dopo alcuni esercizi di mobilità articolare nei mesi più freddi) ma potrà essere utilizzata quando più lo ritenete corretto.

La rosa viene divisa in due gruppi, divisi a loro volta sulla fascia destra e sinistra; a tempo si invertiranno sui due campi (per alcuni giocatori – i laterali ad esempio – si può pensare di mantenerli sullo stesso campo).

Due giocatori (magari due elementi che devono svolgere un lavoro differenziato per diversi motivi) ricoprono il ruolo di jolly laterale e interno.

Il campo di gioco viene delimitato prolungando i pali di porta, creando una zona centrale in cui non sarà possibile giocare.

La squadra rossa inizia ad attaccare la porta. Il gioco si svolge in autonomia sulle due catene laterali. Situazione iniziale di 1v1 all’interno.

Passaggio di (a1) rosso per (a2) marcato da (d1) ed ingresso in campo del secondo difensore blu (d2) e (a1); nei due campi (d2) proviene da posizioni differenti (variante che ho inserito per creare ulteriore variabilità).

Situazione di 2v2+jolly laterale nel campo di sinistra, più un jolly che gioca nella striscia centrale potendo coadiuvare entrambe le situazioni.

I jolly giocano ad un massimo di due tocchi e non possono segnare (servono come appoggi per possibili combinazioni a 2-3 giocatori).

Se i difensori recuperano palla giocano per condurre-ricevere a meta nel cancello laterale oppure per segnare nella porticina.

Cambio attacco-difesa a tempo, così come inversione di campo.

🔎 Considerazioni finali

Non disponendo di due portieri durante questa seduta, l’ho pensata così come la vedete. Nel caso li avessimo a disposizione posizionare una porta nella zona centrale e in cui i difendenti dovranno segnare se recuperano palla.

Il focus è rivolto a

✅ generare un vantaggio utilizzando la superiorità numerica (offerta dai jolly; nel campo di destra è presente?), le relazioni con e senza palla (distanze di relazione, interscambiabilità delle posizione), o l’azione individuale

Considerazioni post esercitazione

Seppur le situazioni non partissero in simultanea sulle due fasce, il jolly centrale ha giocato praticamente sempre con la catena di destra.

Per creare maggior imprevedibilità ho inserito alcune varianti, come ad esempio

📌 i jolly possono segnare a un tocco

📌 il jolly laterale può tagliare e convergere verso il centro

Foto Getty Images

Powered By MemberPress WooCommerce Plus Integration