Rondo

Rondo: progredire sul campo giocando corto

30 Marzo 2017

Rondo: progredire sul campo giocando corto

Nell’articolo di oggi vediamo aggiornato un rondo inserito nella fase di attivazione con una squadra di Allievi e che è risultato divertente e allenante per i principi che perseguiva.
L’idea era quella di inserire un sotto-principio già nella fase di riscaldamento, ossia il “progredire giocando”, inteso come avanzare sul terreno di gioco mediante una trama di passaggi sul corto.

Rettangolo di gioco diviso in tre quadrati adiacenti e di uguali dimensioni (io ho utilizzato degli 8×8).
Si comincia con una situazione di 5v1 nel primo settore (potremmo giocare anche 3v1 o 4v1). Avendo 18 giocatori a disposizione ho predisposto tre campi di gioco e schierato dei 5v1.

L’obiettivo è il mantenimento del possesso per realizzare 4-5 passaggi. Ad obiettivo raggiunto bisognerà spostarsi nel secondo settore continuando il fraseggio e col difensore sempre attivo. Realizzati 4-5 passaggi nel secondo, l’obiettivo è spostarsi in quello successivo e, raggiunto il terzo, tornare al primo con le stesse modalità (il difensore in tal caso “paga una penitenza”).

Rondo Progredire Giocando

Chi sbaglia diventa difensore e si riparte dal primo settore.

VARIANTI

  • si toglie un attaccante e si aggiunge un difensore.
  • situazione di 4V2 e se si realizza un passaggio filtrante ci si può spostare immediatamente nel settore successivo
  • tre zone di dimensioni differenti
  • vincolare il numero di tocchi in tutte le zone o solamente in alcune

Osservazioni

Spostarsi insieme alla palla ha un duplice vantaggio. Partendo dal presupposto che il gioco sia indivisibile e che i principi in fase di possesso condizionano quelli in fase di non possesso e viceversa, avanzare insieme alla palla permette da un lato al portatore di avere maggiori soluzioni vicine, dall’altro permette alla squadra di sfruttare tale superiorità numerica nei pressi della palla per ri-aggredire prontamente. 

 

Credit Immagine: http://www.albertroca.com

Lascia un commento

Hai già un account? Accedi