Ampiezza Relativa

“Ampiezza Relativa”: La costruzione di un attimo

“Ampiezza Relativa”: La Costruzione di un Attimo

La percezione dello spazio nel tempo, il dominio di un attimo che può decidere le sorti di una gara e la gestione di uno sviluppo tanto rischioso quanto importante, sono tutti aspetti che caratterizzeranno il calcio di rinvio dalla prossima stagione, grazie alla nuova regola introdotta dall’IFAB che permetterà la messa in gioco del pallone all’interno dell’area di rigore su calcio di rinvio e calci di punizione.

Ci siamo divertiti ad ipotizzare qualcosa di concreto che possa davvero cambiare il modo di concepire un momento della gara che già oggi occupa un posto di rilievo nel catalogo avanguardista delle idee relative al ciclo del gioco.

La profonda conoscenza dello spazio, una chiara intenzione di innescare il pressing avversario ed una buona dose di coraggio saranno gli ingredienti per una ricetta che già da qualche tempo Pep Guardiola (guarda caso) ha messo in mostra con il suo City.

Ma cosa significa innescare? Perché il City in Possesso Basso costruisce con i Difensori Centrali in area di rigore?

Ne abbiamo sentite tante, l’ennesima trovata, manie di protagonismo, esasperazione di un concetto; la verità è che quella linea di confine tra ciò che è ovvio e ciò che non lo è affatto è difficile da superare.

Pep innesca il pressing avversario, lo fa volontariamente, trae beneficio dalle strategie altrui. Aumenta lo spazio per gestire lo sviluppo offensivo.

L’innesco in fisica è la fase iniziale di un fenomeno che si manifesta, in modo più o meno
rapido, a seguito di determinate condizioni.

Chi viene innescato ha la sensazione di imboccare la strada di casa, quella di sempre, familiare e sicura per poi ritrovarsi in un dirupo.

In questa situazione il Liverpool, con il suo pressing ultra offensivo, indirizza la costruzione bassa
avversaria internamente, lo fa attraverso l’attacco ai fianchi dei due difensori centrali con due giocatori offensivi in questo caso Salah e Mané rispettivamente su Kompany e Stones.

Il vertice di riferimento dell’unità minima di palleggio per i due Centrali è Fernandinho schermato (ben
contento) da Firmino. Con la giocata interna chiusa dal blocco portato sugli interni B.Silva (vedi
Henderson) e D.Silva, ecco che lo sviluppo deve, attraverso i piedi del portiere Ederson, essere
diretto verso la corsia su uno dei Laterali.

Con gli attaccanti fuori, sui Laterali del City devono uscire obbligatoriamente gli Interni dei Reds, mollando di fatto i riferimenti su cui portavano il blocco in precedenza. Ed ecco che avviene l’Innesco. Il City aumenta lo spazio tra i Difensori Centrali ed i Laterali, attirando gli offensivi del Liverpool molto lontano dall’ampiezza occupata dal City.

Aumentando lo spazio di costruzione entrando in area, aumenta di pari passo quello da coprire per i giocatori offensivi del Liverpool chiamati al raddoppio interno per evitare che il gioco si sviluppi fuori-dentro-fuori. Controllando la distanza si controllano i tempi di giocata, eviti la transizione offensiva letale dei Reds, e limiti gli interni impossibilitati nel coprire anche il centro ed è fatta.

Limitati gli avversari ed evitato il loro punto di forza, l’innesco è servito.

Siamo sicuri che questi concetti con l’introduzione della nuova regola verranno rinforzati e migliorati, qualora fosse possibile. La prima amichevole del Manchester City di Pep Guardiola di quest’estate avrà una grande valenza: la modifica della regola del rinvio da fondo porterà l’allenatore spagnolo a trovare, senza alcun dubbio, una qualche soluzione innovativa per poter ottenere il massimo vantaggio in termini di efficacia.

Come diceva Juanma Lillo, “il miglior libro di tattica è il regolamento” e siamo sicuri che Guardiola non si lascerà sfuggire una così grande occasione per innovare il gioco.

Essendo permesso ai giocatori della squadra in possesso di ricevere dentro l’area di rigore e impedito agli avversari di entrarvi fin quando la palla non sia giocata, un buon accorgimento potrebbe essere quello di portare i difensori centrali vicini al portiere: in questo modo, il passaggio risulterebbe corto e rapido e permetterebbe non solo un facile controllo, ma anche più tempo per gestire un eventuale pressing avversario.

Questo perché più tempo la palla passa in movimento da un giocatore all’altro e più tempo hanno gli avversari per poter organizzare il pressing: un passaggio molto corto toglierebbe invece questa possibilità.

Da notare che questa è una soluzione che il Manchester City adotta già con palla in movimento: i difensori centrali non si abbassano più ai lati dell’area di rigore bensì dentro la stessa, così da permettere al portiere
un passaggio molto più breve e semplice.

Una seconda soluzione potrebbe essere la naturale evoluzione della rimessa da fondo che già adotta il Manchester City, ovvero abbassare 7 giocatori ai limiti dell’area di rigore e alzare oltre la linea difensiva avversaria i 3 attaccanti: in questo modo, gli avversari sono costretti a lasciare parità numerica contro le tre punte di Guardiola se vogliono avere parità numerica nei pressi dell’area avversaria e impedire quindi la giocata corta.

Quattordici giocatori più Ederson nei pressi dell’area e tutto il resto del campo a disposizione dei 3 attaccanti in parità numerica rispetto ai difensori avversari: conoscendo le abilità di calcio lungo di Ederson è facilmente intuibile come questa sia una situazione molto favorevole al Manchester City.

Con la nuova regola, Guardiola potrebbe decidere di abbassare i giocatori fin dentro l’area di rigore (o comunque centrali, mediano e mezzali, lasciando i terzini ai lati dell’area), obbligando gli avversari ad alzarsi ancora di più, ben 7 giocatori fino al limite dell’area, oppure a concedere una semplice uscita corta: più infatti i 7 avversari si alzano, più è difficile un loro ripiego in caso di rinvio lungo e questo comporta un isolamento ancora maggiore della situazione di 3 contro 3 alta.

Tuttavia, siccome per definizione “il genio colpisce un bersaglio che nessun altro può vedere” e considerando Guardiola un genio nel suo ambito, probabilmente non adotterà nessuna delle due soluzioni, ma troverà una terza via che, per il momento, solo lui è in grado di vedere.

Analizziamo ora in termini generali alcune possibili soluzioni su calcio di rinvio con il nuovo regolamento, soluzioni che ad oggi sono chiaramente solo teoriche ma che potrebbero servire come spunto per la prossima stagione calcistica. Prendiamo come sistema di gioco statico di partenza l’1-4-3-3.

La prima idea consiste nell’abbassare uno dei due centrali a lato del portiere in area piccola: la scelta può ricadere su quello tra i due più abile nella costruzione oppure è possibile decidere in base alle caratteristiche degli avversari e del loro pressing.

Il portiere posiziona palla da un lato dell’area piccola e il centrale opposto si abbasserà dall’altro lato. Nell’esempio è il centrale destro ad abbassarsi.

La seconda soluzione è quella di far scendere entrambi i difensori centrali ai lati dell’area
piccola: il portiere posiziona la palla al centro della stessa area piccola. Si ha il vantaggio di
poter iniziare l’azione su entrambi i lati in maniera simmetrica.

La terza proposta prevede l’abbassamento del mediano a lato del portiere in area piccola,
mentre i centrali mantengono ampiezza al di fuori dell’area di rigore.

Si tratta di un adattamento della “Salida Lavolpiana” al nuovo regolamento, molto utile nel caso in cui il
nostro mediano abbia spiccate doti di “regia”, poiché gli permette di ricevere immediatamente
fronte porta e con spazio di gioco.

Una quarta soluzione consiste nel portare dentro l’area di rigore un gran numero di giocatori:
nello specifico abbassiamo i due difensori centrali, il mediano e le due mezzali, mentre i terzini si posizionano ai lati dell’area.

Il grande vantaggio di questa uscita è che permette di avere diverse linee di passaggio semplici anche in caso di pressing: gli avversari infatti per poter pareggiare la situazione devono alzarsi con molti giocatori e lasciare quindi molto spazio alle loro spalle.

Il futuro è alle porte e noi ci chiediamo, chi sarà in grado di gestire la costruzione di un
attimo ?

 

Credit Immagine: http://topwallz-corp.blogspot.com/2012/03/josep-guardiola-funny-pictureswallpaper.html

Lascia un commento

Hai già un account? Accedi