fbpx
Un Mondo di Giochi

Un Mondo di Giochi: Imprigiona e segna

11 Agosto 2022
💎 Acquista qui l’ebook “Il gioco non ha età”, con quasi 70 giochi per tutte le fasce d’età

L’obiettivo di questa rubrica vuole essere quello di proporre diversi giochi (attività ludiche, che dir si voglia) rivolti in particolare al mondo della scuola (sia essa dell’infanzia o media, primaria e secondaria) ma anche a tutte quelle discipline che sono alla ricerca di un momento ludico per rafforzare le relazioni socio-affettive.


Nell’articolo di oggi vi propongo un gioco che ho ideato durante l’anno scolastico 2021/22 con una scuola superiore di secondo grado.

Come per tutti i giochi che ho inventato negli anni, anche questo nasce dalla valutazione del materiale a disposizione che, come sappiamo, differenzia in larga parte da scuola a scuola.

L’idea nasce dalla presenza di due porticine e dalla fusione di altri due giochi, quali “porta blindata” e “palla prigioniera”.

Un gioco a mio avviso rivolto a tutte le età a partire dalla quinta elementare.

Il campo di gioco è quello da pallavolo (anche se potrebbe dipendere dall’età… vedremo poi perché). Formiamo due squadre, ognuna nella propria metà campo.

Si collocano due porticine sui due lati corti del campo. Nella palestra in cui ho lavorato ho trovato delle porticine di una grandezza un po’ strana rispetto a quelle che utilizziamo a calcio, all’incirca 1,5×1,5 (non troppo piccole insomma). Davanti a queste si delimita un’area a forma di mezzaluna (circa 3 metri di raggio).

Ogni squadra sceglie un giocatore per il ruolo di portiere.

Al centro del campo si collocano 4-5 palloni (il numero dipende anche dal totale di alunni a disposizione). Il gioco inizia con le due squadre posizionate sulle due rispettive linee di fondo campo. Al segnalo di partenza le due squadre si contendono i palloni nel mezzo e ha inizio il gioco.

Il gioco termina quando una squadra è interamente eliminata (portiere incluso) o quando si realizzano 5 gol nella porta della squadra avversaria.

Rimanendo all’interno della propria metà campo si lanceranno i palloni con le mani per:

✔️ colpire un avversario. Chi viene colpito finisce sulla nostra linea di fondo campo (dietro la nostra porticina). Se la palla lanciata viene presa al volo, chi l’ha lanciata finisce a sua volta nella prigione avversaria.

✔️ cercare di segnare un gol nella porta avversaria difesa dal portiere. Quest’ultimo, finché rimarrà nella propria area di porta, non potrà essere eliminato se verrà colpito. Il gol vale anche di rimbalzo. Il portiere potrà utilizzare qualsiasi superficie del corpo per proteggere la porta e, nel caso afferri una palla al volo, chi ha lanciato finisce in prigione. Il portiere potrà anche provare a liberare i propri compagni ma nel momento in cui esce dall’area di porta diventa un giocatore come gli altri. Se il portiere dovesse essere eliminato, un altro compagno ne può prendere il ruolo.

🔎 Perché dovrebbe uscire? Per recuperare dei palloni quando la squadra rimane in netta inferiorità, oppure per intercettare un lancio diretto ai prigionieri alle proprie spalle, oppure per lanciare il pallone.

✔️ per provare a liberare i propri compagni. Per liberare un compagno “basterà” che chi è in prigione afferri al volo una palla lanciata dai compagni nella propria metà campo. Se la palla cade o viene raccolta da terra, l’unica cosa che potranno fare i prigionieri è rilanciarla in favore dei propri compagni. Quando un prigioniero afferra una palla al volo è libero. A questo punto, prima di tornare al proprio campo (non potrà farlo con la palla in mano), potrà rilanciare la palla nel proprio campo (la squadra ne rimane in possesso) oppure potrà provare ad eliminare un avversario (ad esclusione del portiere) colpendolo con ogni probabilità alle spalle.

Considerazioni finali

⚠️ Vista la presenza di diverse regole e la difficoltà per l’insegnante di verificarne il rispetto per tutte, occorre una certa maturità e responsabilità da parte degli studenti “affinché il gioco non finisca in vacca”.

⚽️ la presenza di diversi palloni accelera notevolmente il gioco, che in questo modo diventa molto dinamico e impegnativo anche dal punto di vista organico.

Col tempo ho inserito anche alcune varianti

📌 Alcuni dei ragazzi più grandi lanciano delle vere e autentiche bordate e, per il povero portiere, diventa particolarmente complicato difendere la porta. Ad ogni squadra viene consegnato un pallone da basket che potrà essere utilizzato esclusivamente dal portiere come una sorta di scudo per proteggere la porta. Questo non potrà essere lanciato per nessun motivo.

📌 Particolarmente interessante si è rivelata l’introduzione di una swiss ball dentro al gioco (avete presenti quelle palle molto grandi che vengono utilizzate principalmente per esercizi di potenziamento e recupero infortuni?). Questa poteva essere lanciata o utilizzata dal portiere per difendere la porta.

📌 Per velocizzare ancor di più il gioco ho introdotto la regola che i palloni vaganti sono di chi se li prende. Non importa che un pallone sia nel mio o nel tuo campo, il primo che se lo prendo se lo tiene. In questo modo si evitano anche i litigi relativi a palloni che possono essere “di qua o di la” di qualche centimetro. E’ naturale che se un avversario viene nel nostro campo per recuperare un pallone, questo potrà essere colpito.

Lascia un commento

Hai già un account? Accedi

Powered By MemberPress WooCommerce Plus Integration