Primi Calci e Piccoli Amici

Scuola Calcio: proposte divertenti per apprendere la trasmissione

27 Novembre 2013

Scuola Calcio: proposte divertenti per apprendere la trasmissione

Nell’articolo di oggi vediamo aggiornato un articolo originariamente pubblicato nel 2013. Si tratta di un paio di giochi portati sul campo con un gruppo di Primi Calci; utili ad allenare il passaggio di precisione in un contesto divertente e quindi maggiormente stimolante per i ragazzi/bambini.

La prima proposta.

Prepariamo un quadrato 10×10. Le dimensioni possono variare a seconda dell’età dei bambini con cui si lavora; se utilizziamo questo gioco ad un gruppo di Pulcini all’ultimo anno, le dimensioni non potranno essere uguali a quelle che utilizzeremo con un gruppo di Piccoli Amici.

Si gioca a coppie. Un pallone per coppia. Al centro del quadrato posizioniamo un cono. Al via dell’istruttore ha inizio il gioco.

Scuola Calcio Divertimento Imparando il Passaggio

 

L’obiettivo è quello di abbattere il cono centrale durante la trasmissione tra i due compagni dello stesso colore. Nel caso non venga abbattuto, la palla arriverà al compagno opposto che a sua volta cercherà di abbatterlo. In questo modo sarà possibile lavorare anche sulla ricezione.

Ogni volta che si abbatte il cono si ottiene 1 punto e l’altra squadra dovrà rialzarlo. La prima squadra ad arrivare a 5 punti vince.
Attenzione che non è richiesta la sincronia tra le due coppie; ogni coppia potrà trasmettere la palla in qualsiasi momento.
Non è permesso calciare la palla da dentro il quadrato (bisognerà rimanere sul perimetro o fuori).

Possiamo organizzare più “manche” di gioco o organizzare un torneo a coppie. In quest’ultimo caso premieremo la coppia che vincerà più incontri.
Possiamo pensare anche di assegnare 2 punti nel caso il passaggio venga effettuato col piede debole.

La seconda proposta.

Gioco a squadre. Tre bambini per squadra, massimo 4. Posizioniamo tre palloni distanti 2m l’uno dall’altro e sopra ad un cinesino (servono quelli col foro più grande). Dietro a questi palloni gioca un elemento della squadra. Gli altri due componenti sono posizionati a circa 8-10m di distanza, in possesso di una palla.

Scuola Calcio Divertimento Imparando il Passaggio(2)

Al via dell’istruttore il primo elemento della squadra, in possesso di palla, dovrà calciare la sfera per cercare di abbattere uno dei palloni per poi mettersi in fila. Il compagno posizionato dietro ai palloni, riceve la palla e la trasmette al compagno successivo. Vince la squadra che abbatte per prima i 3 palloni

In sostanza, due elementi lavoreranno solo sulla trasmissione mentre un compagno lavorerà su ricezione-trasmissione. Al termine di ogni partita cambiamo il “ricevitore”. Possiamo aumentare o diminuire la distanza tra la fila e i palloni.

Una variante che possiamo inserire è quella che chi trasmette la palla corre poi a prendere il posto del ricevente mentre quest’ultimo, ricevuta palla, la guida verso la sua fila, la consegna al compagno e si mette in fila. In questo modo alleneremo anche la guida della palla e stimoleremo i bambini al movimento dopo il passaggio

Considerazione Personali

Come ho già detto anticipatamente, le proposte risultano essere molto divertenti per i bambini, vuoi per la competizione, vuoi per il fatto di abbattere un cono o un pallone; che un po’ ricorda i vari giochi che possiamo ritrovare tra le “giostre di paese”.

Apprendere attraverso il divertimento dovrebbe essere la prerogativa di ogni seduta d’allenamento.

Due proposte semplici nella sua struttura, facili da capire e un modo un po’ diverso per fare un lavoro analitico

 

Foto di Dimitris Vetsikas da Pixabay

Commenti

2
  • Roberto ha detto:

    Ottimi esercizi per i piccoli!! Io ho un gruppo di pulcini primo anno, alcuni di loro hanno iniziato da poco!! Li provo subito settimana prossima! In quale parte della seduta collocheresti questi esercizi?

    • DiegoFranzoso ha detto:

      li posso proporre nella messa in azione come attività ludica (un primo impatto divertente dell’allenamento, rende la seduta maggiormente efficace) o nella fase centrale per il perfezionamento tecnico del passaggio

Lascia un commento

Hai già un account? Accedi