Portiere – Il Cono d’Ombra nelle Punizioni Laterali, di Matthias Castiglioni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Portiere – Il Cono d’Ombra nelle Punizioni Laterali

Cari Lettori, l’articolo di oggi prende in esame il posizionamento degli uomini in barriera da parte del portiere, nella situazione di palle inattive laterali, a destra e a sinistra, oltre l’area di rigore.

Nelle recenti stagioni si è osservato come vi sia una sempre maggiore tendenza a studiare e specializzarsi nell’esecuzione delle palle inattive, sia nel calcio diretto che in eventuali schemi da punizioni indiretti, in modo da riuscire ad essere il più efficaci possibile quando, all’interno della gara, vi si presenta l’occasione.

Andando a considerare l’aspetto difensivo di una palla inattiva laterale è prioritario percepire innanzitutto quale sia, per il portiere, l’obiettivo primario, ossia difendere la porta o difendere lo spazio. Se infatti il calcio di punizione laterale risulta essere in prossimità dell’area di rigore, in un punto in cui il battitore avrà la possibilità di calciare direttamente in porta, il portiere andrà a posizionare la barriera in modo “tradizionale”, cercando di ostacolare l’avversario nel suo tentativo di segnare il gol.

Se invece la punizione laterale avverrà in vicinanza della linea laterale, ovvero in una zona di campo in cui difficilmente il battitore cercherà di calciare direttamente in porta, la priorità per il portiere sarà quella di aiutare i compagni nella difesa dello spazio, avvalendosi dell’ausilio della barriera.

Esemplificando, se a battere la punizione ci sarà un solo giocatore, chiaramente il portiere andrà a posizionare un solo uomo in barriera, e cercherà di posizionarlo maggiormente verso il centro della porta e non perfettamente in linea con il palo. Questo per tentare di evitare all’avversario di avere a disposizione tutto lo spazio per calciare in modo insidioso, considerando comunque che difficilmente sarà un tiro diretto verso la porta.

Posizionando la barriera in questa modalità formerà un cono d’ombra che indurrà l’avversario a calciare maggiormente distante dal portiere. Nel caso in cui invece il battitore volesse calciare a lato della barriera, la traiettoria della palla sarà più vicinia al portiere, facilitandolo nell’uscita.

 

 

Credit Immagine: https://www.fifa.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share.

About Author

Matthias Castiglioni

Matthias Castiglioni, Laureato in Scienze delle Attività Motorie e Sportive presso l'Università di Verona, Laurea Magistrale in Scienze dello Sport e della Prestazione Fisica, Abilitato FIGC UEFA B-Abitlitato FIGC Allenatore per Dilettanti e Settore Giovanile

Leave A Reply