Portiere – Il Rilancio del Portiere di Calcio, di Matthias Castiglioni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Portiere – Il Rilancio del Portiere di Calcio

Cari lettori, nell’articolo di oggi voglio analizzare le differenti tecniche di rilancio del portiere durante la fase offensiva, in particolare quelle che prevedono il calcio con palla in mano.

È ormai risaputo che il ruolo dell’estremo difensore, definito da qualche tempo come portiere “moderno”, risulti caratterizzato indubbiamente da un’elevata capacità podalica, sia per costruire al meglio l’azione dal basso, sia per ripartire in modo efficace con un attacco diretto.

La tecnica podalica del portiere può essere classificata in due gruppi differenti, in relazione alla modalità di trasmissione della palla:

  • Trasmissione palla dal basso
  • Trasmissione palla dall’alto

Chiaramente nel primo gruppo rientrano le tipologie di calcio condizionate dal posizionamento della palla a terra, e sono: passaggio corto, utilizzato per distanze brevi, lancio medio, quando il passaggio da effettuare risulta medio-lungo, ed infine il rinvio lungo, quando il ricevente si trova ad una distanza decisamente maggiore.

Nel secondo gruppo invece, si trovano le tecniche di calcio che prevedono la possibilità di tenere la palla in mano: rilancio con calcio al volo da sotto, rilancio con calcio al volo laterale, e rilancio con calcio di contro balzo o “drop”.

Non è possibile definire quale delle tre tipologie di calcio sia corretta o meno ma, in una didattica di insegnamento, risulta opportuno far fidelizzare il portiere con tutte e tre, per lasciare poi libertà di scelta su quale sia quella più adatta all’obiettivo ed alla situazione che si presenta nel contesto della partita.

  • Rilancio con calcio al volo da sotto

Questa tipologia di calcio si effettua tenendo il pallone con due mani frontalmente oppure con la mano opposto al piede che calcia, e lasciandolo cadere per impattarlo dal basso verso l’alto con il collo del piede mediante un’oscillazione dietro-avanti dell’arto calciante.

Tipica di questo calcio è una traiettoria molto alta e piuttosto lenta.

  • Rilancio con calcio al volo laterale

La tecnica di rilancio laterale è tipica della scuola dei portieri sud-americani, tradizionalmente molto abili per quanto riguarda la capacità podalica; se ben effettuato risulta essere un calcio molto veloce, con una traiettoria tesa e precisa, di difficile lettura per i difensori avversari.

A differenza del primo, questa tipologia di calcio si effettua tentando di impattare la palla da dietro, con un’oscillazione dell’arto calciante da dietro verso avanti, mediante un importante sbilanciamento del corpo verso la parte contro-laterale.

  • Rilancio con calcio di contro-balzo o “drop”

È una tipologia di calcio “mista”, che fa tracciare alla sfera una traiettoria lunga e tesa ma comunque piuttosto alta. Prevede che il portiere, dopo aver lasciato la palla davanti a sé, la impatti con il piede calciante appena dopo il rimbalzo a terra.

Esercitazione

Per riuscire ad incrementare le abilità podaliche del portiere è assolutamente necessario dedicare molte, moltissime ore di allenamento; è possibile inserirlo sia nelle esercitazioni con la squadra, ad esempio come vertice nei giochi di possesso, sia ricavare tempo e soprattutto spazio nella seduta con il preparatore, per analizzare e provare le differenti tipologie di calcio.

Ipotizzando di avere due portieri a disposizione, li si dispongono sui due lati corti dell’area di rigore, all’esterno della stessa, sfidandosi in una gara a punti.

Lo scopo dell’esercitazione è riuscire a far rimbalzare la palla nella porzione di campo del compagno di reparto, mediante un rilancio con calcio palla in mano.

Se la palla rimbalza il punto è del portiere che ha calciato, se invece il portiere ricevente riesce ad intercettarla al volo ha la possibilità a sua volta di calciare e tentare di guadagnare punti.

Per una progressione efficace è possibile variare la tipologia di rilancio, iniziando dal rilancio con calcio al volo da sotto, più semplice e maggiormente adatto ai portieri dell’attività di base, per passare poi al rilancio di contro-balzo e con calcio al volo laterale, certamente più complessi dal punto di vista tecnico.

Share.

About Author

Matthias Castiglioni

Matthias Castiglioni, Laureato in Scienze delle Attività Motorie e Sportive presso l'Università di Verona, Laurea Magistrale in Scienze dello Sport e della Prestazione Fisica, Abilitato FIGC UEFA B-Abitlitato FIGC Allenatore per Dilettanti e Settore Giovanile

Leave A Reply