Portieri – Attività Agonistica: Allenamento numero 27, di Andrea Brunello

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Portieri – Attività Agonistica: Allenamento numero 27

Ben ritrovati con la rubrica “Sezione Portieri”. Rubrica curata da Andrea Brunello, preparatore dei portieri del settore giovanile della Spal.
Oggi vediamo un nuovo contributo rivolto ai portieri dell’attività agonistica.

Bentornati all’appuntamento con i nostri portieri più grandi e scusate per l’assenza. Oggi volevo parlare con voi della raccolta palla, un gesto che spesso viene eseguito dai nostri atleti ma che poco viene allenato.

La raccolta viene eseguita quando, senza dover andare a terra, posso intercettare una palla in movimento in presenza o meno di avversari; in base alla traiettoria della palla possiamo eseguire raccolte rasoterra, con palla battente o al volto (non è una vera e propria raccolta ma quasi un intervento in anticipo), mentre in base alla posizione di palla e portiere posso eseguire raccolte laterali e frontali.

In questa progressione potremmo vedere questi tre casi:

Step Uno

In questo esercizio analitico viene stimolata la corretta esecuzione, statica, della raccolta. Il portiere parte in postura dentro i cerchi, il mister non fa altro che far rotolare la palla verso il portiere (raso, battente, tesa in viso) il quale dovrà uscire con il piede omologo dal cerchio (per stimolare l’atteggiamento in affondo frontale) e posizionare mani e braccia per lo scivolamento della palla al petto (mani a “cucchiaio”, braccia parallele e quasi unite “a rotaia” per far salire la palla e chiusura delle spalle avanti);

Step Due

Nella progressione si passa poi a palla laterale per aggiungere la difficoltà per il nostro portiere di dover raccogliere la palla durante uno spostamento. Il portiere partirà sempre dentro i cerchi (per cercare di non compiere contromovimenti) mentre il mister lancerà la palla in direzione della sagoma. L’allievo, una volta uscito dal cerchio cercherà di raccogliere la palla in anticipo sulla sagoma andando così ad introdurre anche il concetto di “gamba di protezione”, cioè la gamba anteriore nella posizione di affondo frontale che mi permetterà di proteggere il pallone da un possibile intervento avversario;

Step Tre

Ultima proposta riguarda il caso in cui avversario, palla e portiere sono frontali. In questo caso il mister lancerà la palla all’interno della porta verde, come si vede in figura, mentre il portiere uscirà dai cerchi per andarla a raccogliere. Qual è il problema? Il vincolo è che ha il nostro allievo, una volta raccolta la palla, dovrà uscire ai lati della porticina senza attraversarla (come variante ancora più realistica il mister può sistemarsi all’interno della stessa per simulare l’avversario) in modo che il gesto e la postura vengano organizzati per effettuare un rapido cambio di direzione.

Credit Immagine: https://sport.sky.it/calcio-estero/fotogallery/2014/11/28/migliori_portieri_pararigori_storia_handanovic_inter.html

Share.

About Author

Diego Franzoso

Franzoso Diego, nato a Rovigo il 15/04/1983. Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dell'Attività Motoria Preventiva e Adattata. Allenatore UEFA B e Istruttore CONI-FIGC. Attualmente allenatore dei Giovanissimi Regionali dell'Hellas Verona.

Leave A Reply